CINGHIALI, anche loro scelgono… Biorama!

Nella nostra zona da un po’ di tempo si susseguono segnalazioni sulla presenza dei cinghiali: avvistamenti in diverse località, qualche appezzamento di terreno rovistato dai loro zoccoli e dal grugno, fotografie che li ritraggono durante gli spostamenti.
Nelle vicinanze dei campi di coltivazione di Biorama avevamo sinora notato alcune tracce della loro presenza nel profondo del bosco tra noi e la Lomazzo-Bizzarone, ma nulla di più.
Con grande sorpresa l’altro giorno, nel verificare lo stato di un campo di nostre patate – situato ad una cinquantina di metri dalla recinzione e circondato dal bosco folto- da raccogliere nel corso della prossima settimana, siamo incappati nelle conseguenze del loro passaggio.
Eccovi le immagini.

Abbiamo compreso che il cinghiale non mangia le patate, forse consapevole che i tuberi sono nocivi da crudi, ma rovistando nel terreno alla ricerca di cibo le scopre esponendole alla luce del sole e alla conseguente compromissione (la patata vira sul verde e può diventare tossica).
Bene, correremo a raccogliere le nostre patate, consapevoli però che Biorama dovrà riflettere su cosa seminare, o trapiantare, in terreni esposti alle scorrerie dei cinghiali.

Annunci

NON SOLO PIOGGIA…

La pioggia tanto attesa è arrivata ponendo termine al lungo periodo siccitoso e ventoso.
Oggi, però, la natura ci ha fornito una tremenda dimostrazione di quella forza che sa anche essere violenta e devastante.
Ad aprile forse non era mai capitato, ma tra le 12.30 e le 13.30 una tempestosa grandinata ha flagellato la nostra zona infliggendo danni ingenti alle coltivazioni di BIORAMA in campo aperto: alberi da frutta (meli e prugne), mirtilli (speravamo nel primo raccolto), lattughe, cicorie, cipolle e aglio, erbette da taglio, piselli (stavano crescendo bene), fragole fuori tunnel, patate già spuntate. E per finire con gli asparagi, da pochi giorni entrati in piena produzione.

E come sovente succede dopo precipitazioni tanto violente, un paio d’ore dopo il cielo è ricomparso azzurro più che mai, quasi ad incoraggiarci nel riprendere il lavoro e a non perdere la speranza.

PRIMAVERA D’INTORNO …

Primavera d’intorno brilla per l’aria, e per li campi esulta, sì ch’a mirarla intenerisce il core” così Giacomo Leopardi nel “Passero solitario“.
La Primavera è finalmente arrivata anche per i campi di BIORAMA. che cominciano ad animarsi di coltivazioni e di colori stupendi.
MIRTILLI?
Quest’anno Andrea ha mantenuto un impegno preso con sè stesso e ha iniziato una coltivazione di mirtilli: una gran lavoro per mettere a dimora piante già grandi (di circa 10 anni) acquistate dagli amici della San Damiano di Fecchio, ma finalmente si iniziano a vedere i primi risultati.

 


Se tutto procederà per il meglio, contiamo di poter offrire ai nostri amici clienti i primi frutti già da questa stagione.

E le FRAGOLE?
Anche qui buone notizie: si preannuncia un buon raccolto e i primi frutti cominciano a giungere a maturazione.

E poi ASPARAGI e serre promettenti buone verdure

A proposito di serre, proprio ieri siamo riusciti a montare il nuovo telo di copertura sul tunnel (in primo piano nelle foto), che era stato scoperto dal vento tempestoso di fine marzo.


… e abbiamo sostituito anche le bandiere!

BUONA PASQUA a tutti gli amici di BIORAMA!
da Andrea, Bill e Cindy!|

E anche dai due pulcini appena nati!

BUONA PASQUA ancora per tutti!