Galline, uova e … natura

Biorama ha un piccolo allevamento di galline allo stato naturale dal quale ricava un discreto  numero di uova  graditissime da amici e clienti.

Si tratta di galline che vivono completamente  libere in ampio terreno recintato (più di 5 mq. per capo): hanno un riparo per le intemperie, per la notte e per le mangiatoie tenute all’interno della struttura. Per il resto si muovono come meglio credono, escono dalla zona posatoi ai primi albori, vi rientrano al crepuscolo per riposare di notte. Non viene loro somministrata luce artificiale per allungare il fotoperiodo nei mesi invernali e di conseguenza la quantità delle uova deposte ne risente. Il ritmo della natura è pienamente rispettato.

La produttività in uova è  ben lontana da quella degli allevamenti intensivi (qui si parla di circa 250 uova a capo in un arco di 11 mesi), ma la qualità delle nostre è indiscutibile.
dsc00171
dsc00172

dsc00098

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma la natura impone le sue regole e qualche volta, come spesso accade,  queste regole sono violente.
C’è una vecchia poiana stanziale nei boschi che circondano i campi di Biorama: i suoi fischi e i suoi volteggi alti nel cielo ci accompagnano da anni e si fanno sovente ammirare.

poiana

E quando il freddo dell’inverno si fa particolarmente rigido (a gennaio siamo giunti a – 11°), evidentemente le risulta difficile cacciare prede per nutrirsi. Purtroppo ha trovato la soluzione per sfamarsi attaccando le galline del nostro pollaio.

Una delle galline uccise a gennaio. La poiana non è riuscita a mangiarla perchè disturbata dal nostro sopraggiungere

L’ultima delle galline uccise a gennaio: la poiana non è riuscita a mangiarla perchè disturbata dal nostro sopraggiungere

Le altre galline spaventate

Le altre galline spaventate

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa volta, tra dicembre e gennaio, sono state ben quattro le gallline attaccate e uccise: la poiana non riesce a portarle via perchè troppo pesanti per lei e , se non disturbata, le mangia sul posto dopo averle in parte spiumate. Avevamo già avuto lo stesso problema cinque anni orsono ed eravamo corsi ai ripari posizionando sopra i recinti una rete di plastica per scoraggiare le incursioni.

Un albero caduto durante un temporale dell’autunno scorso ha creato un pertugio nella rete di protezione e la poiana ne ha approfittato.
Oggi abbiamo iniziato a posizionare  una nuova rete specifica per voliere, più robusta e di maggiore resistenza.
dsc00167
dsc00182
dsc00185
dsc00181

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alla poiana rimangono comunque ottime opzioni nel nostro territorio: può cacciare topi, arvicole, bisce.

Ma se possibile, le chiediamo di lasciar perdere le galline ed i conigli di Biorama! Anche perchè in questi giorni una delle nostre gallinelle “mericanelle” ha iniziato a covare le proprie uova e fra una ventina di giorni potrebbero esserci in giro i suoi pulcini!

dsc00170

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...