Brrr… che freddo!

Immaginate di giungere al campo di Biorama al mattino (ore 8.07) e iniziare la giornata di lavoro con la temperatura che vedete fotografata:
002
Ammetterete che è abbastanza dura!
Però non ci si può fermare: accendere la stufa a legna per avere un punto caldo, riscaldare l’acqua con la quale provvedere a rompere il ghiaccio negli abbeveratoi degli animali (galline, anatre e oche, conigli); non occorre avere troppa fretta, però, poichè sin verso le ore 10.30/11.00 l’acqua tornerebbe a gelare.
E quando arriva il nostro amico Giuseppe, che ci aiuta in questi lavori, si inizia ad impastare il cibo (“pastone”) delle galline con un po’ di acqua tiepida per non far gelare le mani sotto i guanti da lavoro.
Durante il giorno la temperatura non sale oltre gli 8°/9°: in compenso la terra è ricoperta da una buona crosta gelata e riposa in attesa del tepore della primavera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...